powered by FreeFind

Suore
Ancelle della Carità di Santa Maria Crocifissa Di Rosa


Via Moretto, 33
25122 BRESCIA  
Tel. 030 3772581   
Fax 030 292084   

Inviaci un E-Mail

Maria Ripamonti, Serva di Dio Sorella Lucia

Nasce ad Acquate, riceve il battesimo nella sua parrocchia, il 30 maggio 1909, la Prima Comunione nel 1916, e la Cresima nel 1918. Vive nella sua terra natale sino al 1932 come cristiana convinta. Forte nello spirito, aiutata dal parroco don Luigi Piatti, si distingue per pietà e carità tra le giovani di Azione Cattolica ed è animatrice di feste e giochi in oratorio. Lavora in filanda e poi in una fabbrica per aiutare la sua numerosa famiglia a vivere onestamente. Nella preghiera quotidiana, nel silenzio e nel sacrificio si prepara a rispondere alla chiamata del Signore. All’inizio del 1932 giunge a Brescia e chiede di far parte dell’Istituto delle Ancelle della Carità, conosciute attraverso una suora di Acquate. Affascinata dalla splendido ideale di carità che anima la vita e l’opera di Paola Di Rosa, vuole mettersi alla sequela di Cristo, secondo questo carisma di carità che si curva sui bisogni dell’umanità sofferente per sanarla. Per nulla turbata dai precedenti rifiuti da parte di altri Istituti, coraggiosa, l’umile Maria, lascia quell’incantevole «braccio del Lago di Como», descritto dal Manzoni, ed è accolta nell’Istituto, in pieno regime fascista, con le problematiche di due guerre mondiali. Maria, dopo il periodo di formazione, si consacra al Signore assumendo il nome di Sorella Lucia, emette i voti perpetui nel 1938. Vive sempre nella Casa Madre servendo con gioia e letizia di cuore. Cerca con passione il Signore nei Superiori, nelle sue consorelle, nell’esercizio della carità e delle virtù quotidiane. Si offre vittima di riparazione per la salvezza dei peccatori. Gravemente ammalata è curata nell’infermeria del Ronco, a Brescia, ove muore a soli 45 anni, in concetto di santità, nel 1954, pochi giorni dopo la solenne canonizzazione di Santa Maria Crocifissa. La fama della santità di Sorella Lucia si diffonde e ben presto le Sorelle che l’hanno conosciuta e molti laici ottengono grazie per sua intercessione. Viene aperto il Processo informativo per la causa di beatificazione a Brescia e chiuso felicemente dall’Arcivescovo Monsignor Bruno Foresti. Ora è pronta la Positio super virtutibus presso la Sacra Congregazione della Causa dei Santi e si attende venga riconosciuta l’eroicità delle sue virtù. Madre Eugenia Menni, Nona Superiora Generale che tanto ha sollecitato la beatificazione delle Serva di Dio Lucia Ripamonti, ha ottenuto dalle autorità competenti la traslazione delle sue spoglie mortali dal cimitero di San Francesco di Paola alla Cappella della Fondatrice nella Casa Madre di Brescia. Numerosi sono i suoi devoti e molte le grazie che concede quest’umile e sorridente Ancella. Per saperne di più: ANTONIOLI, G., Fioretti di Sorella Lucia Ripamonti. Pensieri spirituali, Milano 1984. BEA F., Venduta alla carità. Biografia di Sorella Lucia Ripamonti, Padova 1991.

PREGHIERA PER OTTENERE L’INTERCESSIONE DI SORELLA LUCIA

O Dio, Trinità santissima,
Padre,Figlio e Spirito Santo,
noi ti ringraziamo per i tesori di grazia
profusi nel cuore della tua serva
Sorella LUCIA RIPAMONTI
e ti preghiamo concedere anche a noi
di amarti e servirti con fede semplice
e ardore di carità,
non cercando che il compimento dei divini voleri.
Degnati, o Signore, di glorificare qui in terra
questa tua sposa fedele e, per sua intercessione,
accordaci le grazie che domandiamo. Così sia.

Tre Gloria Patri. . .


NEWS


Festa di S. Maria Crocifissa
Brescia, 15 dicembre 2015
Dettagli >>


Il silenzio dell'invidioso fa molto rumore
Convegno, Casa Sant'Antonio 2 giugno 2015
Dettagli >>


La Grande Guerra:il coraggio e la forza delle donne
Le Ancelle della Carità nella grande guerra
Dettagli >>


Mappa del sito